La Chiesa più fotografata di Instagram: Cappella della Madonna di Vitaleta

Tra il 2019 e il 2020 ho visto, sicuramente anche voi, centinaia, migliaia, di fotografie raffiguranti questa Cappella della Madonna di Vitaleta.

Si tratta di una piccola chiesetta nel mezzo del nulla; da sfondo solo chilometri e chilometri di campi di grano, file lineari di cipressi e colline toscane.

Sono però stra convinta che purtroppo non tutti coloro che leggeranno questo articolo conosceranno il nome, alcuni nemmeno conoscono l’esistenza magari, ma ad oggi, penso che sia uno di quei posti che andrebbero assolutamente visitati.

Situata nel mezzo del nulla, è raggiungibile solo in auto, per mezzo di una strada sterrata che conduce ad una sbarra; in questo luogo sarete costretti a lasciare la macchina (non si tratta di un parcheggio, ma di una piazzola) e da qui in poi dovrete proseguire a piedi.

Si tratta, ad oggi, di un luogo denominato Patrimonio dell’Unesco, non a caso ovviamente, si tratta davvero di uno dei luoghi più speciali d’Italia, probabilmente anche del mondo. Si tratta di una Chiesetta unica nel suo genere.

Giungendo a piedi ho dovuto percorrere una stradina di campagna contornata dalle sole colline toscane e proseguendo mi sono imbattuta nella chiesa. Essa però non vi si presenterà frontalmente, ma bensì dal retro.

Girando intorno vi troverete dinanzi alla facciata; quest’ultima è tutta rivestita in pietra di Rapolano, che si estrae dal paese omonimo, mentre invece le altre facciate sono composte da pietra semplice, di un colore più scuro rispetto a quella frontale.

Non abbiate intenzione di entrarci, come ce l’avevo io, ne rimarrete delusi. La Cappella è chiusa poiché al suo interno non ci sono né affreschi né nient’altro. La sua bellezza, la sua unicità la si può ammirare solo dall’esterno, ma credetemi basta e avanza.

LA LEGGENDA

Come per tutti i luoghi che si definisco unici e anche magici, anche la Cappella della Madonna di Vitaleta, ha una sua leggenda, una sua storia, più unica che rara.

Duranti il 1600, nel 1650 per la precisione, vi fu una giovane donna toscana che camminava nel mezzo di queste colline con il suo gregge di pecore. Giunta alla Chiesa calò all’interno del pozzo il secchio per prendere dell’acqua, ma questo si bloccò e non riuscì a tirare in superficie nemmeno una goccia.

Quando provò a tirarlo verso la sommità del pozzo, dopo svariati tentativi, la ragazza tirò fuori anziché dell’acqua, la statua della Madonna. Ancora oggi non si sa se questo fu un miracolo oppure il volersene sbarazzare di qualcuno, ma ad oggi, proprio per questa ragione, la Cappella è meta di pellegrinaggio di moltissimi uomini.

COME ARRIVARCI

Partiamo con il dire che la Cappella della Madonna di Vitaleta è situata a San Quirico d’Orcia, nello specifico siamo presso la zona rurale di Vitaleta. Non dista molto neppure da Montepulciano, Monticchiello, Montalcino e Bagno Vignoni.

Google Maps sarà un grande aiuto per raggiungerla, anche se da un certo punto in poi la strada non avrà deviazioni di conseguenza non potrete sbagliarvi. La strada è sterrata, ma non è necessario un 4×4 o una macchina nello specifico; più che altro mettete scarpe comode per la camminata.

Il periodo migliore della giornata per visitare la Cappella per molte persone è il momento del tramonto; a mio avviso invece visitarla di giorno ha i suoi immensi vantaggi, poiché avrete la possibilità di vedere con la luce del sole i cipressi e tutte le colline circostanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...