Marsa Alam

In qualunque stagione, in qualunque mese dell’anno tu voglia andare in Egitto, non avrai difficoltà a trovare bel tempo, il sole bollente e un mare cristallino.

Se avete voglia di caldo, mare e fondali da sogno, Marsa Alam è proprio il luogo che fa per voi. è in assoluto la zona dell’Egitto che si addice maggiormente a persone di tutte le età: bambini, adulti e anziani.

Andando a Marsa Alam non troverete il turismo di massa che potreste diversamente incontrare a Sharm El Sheik, non ci sono le grandi città o i grandi centri commerciali; Marsa Alam è l’oasi del benessere, della pace e della serenità.

Rispetto al gran numero di villaggi che troverete a Sharm, qui ce ne sono di gran lunga un numero inferiore; si estendono su 150 km di costa fino a raggiungere la piccola cittadina di Port Ghalib, il luogo più turistico della zona.

Quando andare a Marsa Alam?

Per quanto l’Egitto si addica a tutte le stagioni, Marsa Alam ha a mio avviso un periodo migliore nel quale trascorrere la vostra vacanza. Nonostante sia abbastanza ventilata (molto di più rispetto a Sharm El Sheik), il caldo torrido di Luglio e Agosto potrebbe risultare insopportabile a molti di voi, perciò i mesi migliori rimangono: Aprile, Maggio, Ottobre e Novembre.

Durante questi mesi avrete la possibilità di godervi non solo molto di più il villaggio, poiché meno frequentato, ma anche le escursioni, oltre ad essere meno affollate, risulteranno meno pesanti poiché la temperatura scende di qualche grado.

Dove alloggiare?

Spiaggia del villaggio Elphistone

Scegliere dove alloggiare non è mai facile; dopo ben 12 vacanze in Egitto mi rendo conto che c’è sempre l’imbarazzo della scelta!

I villaggi sono davvero molti, tutti di 4 o 5 stelle, tutti con i migliori comfort che si possono desiderare e tutti con un pacchetto all-inclusive che vi permetterà di usufruire di tutte le attrezzature, ristoranti e bar del villaggio.

Solitamente la scelta che faccio io dipende dalla zona in cui sorge il villaggio; per quanto il Mar Rosso sia bello in tutto il suo insieme, reputo che i villaggi troppo vicino al porto (in questo caso a Port Ghalib) facciano perdere al mare un po’ del suo splendore e alla barriera corallina un po’ del suo colore. Altro aspetto che considero spesso è la grandezza del villaggio: odio in assoluto i villaggi che hanno più di 200 stanze, questo perché più che un villaggio diventa una metropoli e posso di conseguenza dire addio al relax.

Qui sotto vi scriverò un piccolo elenco di villaggi in cui sono stata e che mi sono particolarmente piaciuti:

  1. Seaclub Akassia : io ci sono stata nel 2002 e nel 2003, di conseguenza aveva aperto da pochi anni. Ad oggi, nonostante sia diventato davvero molto grande, so che ha comunque mantenuto un’ottima gestione.
  2. Elphistone Beach resort: scelto poiché possiede un pontile lungo ben 1 km
  3. Sentido Oriental Dream
  4. Bliss Abo Nawas Resort

Cosa fare a Marsa Alam?

Non sarà difficile riempire le vostre giornate all’interno del villaggio; le attività sono davvero un’infinità, le escursioni imperdibili e il reef è qualcosa di unico nel suo genere.

Le escursioni plausibili da Marsa Alam si addentrano nella Valle dei Re e delle Regine e nel bellissimo tempio di Luxor, luoghi del quale vi ho parlato all’interno del post ESCURSIONI IN EGITTO.

Per raggiungere Il Cairo avrete la necessità di prendere un aereo poiché la distanza è davvero troppa, ma anche in questo caso tutti i villaggi (o quasi), permettono lo svolgimento di questa escursione con la guida che partirà con voi dal villaggio stesso.

Le escursioni via mare che invece mi sento fortemente di consigliare una volta giunti a Marsa Alam sono:

Sharm El Luli

Si tratta di una località nel quale avrete la possibilità di vedere decine e decine di tartarughe marine che sguazzano tra le acque cristalline del Mar Rosso. Il giro in mare dura circa un paio di ore, è abbastanza faticoso poiché le acque sono alte e il mare alle volte mosso, ma comunque sia i ragazzi del diving saranno sempre pronti a riportarvi a riva ogni qual volta ne avrete la necessità.

Sataya

Questa è l’escursione che in assoluto mi ha fatto innamorare del mare egiziano, facendomi poi tornare tra quelle acque anno dopo anno.

In questo posto l’escursione viene fatta per un motivo ben preciso: avere la possibilità di vedere (non sempre, ma spesso) un branco di circa 70/80 delfini che vi nuoteranno intorno.

Da Marsa Alam abbiamo continuato verso sud fino a raggiungere il Parco Nazionale di Wadi El Gemal; qui abbiamo successivamente raggiunto il piccolo porto di Hamata e siamo partiti per visionare gli atolli circostanti. Le barche con cui siamo partiti da Hamata hanno le sembianze, ma che dico, sono dei lussuosissimi yacht che ci hanno condotto al largo del Mar Rosso alla ricerca dei delfini.

Quad nel deserto

Un’altra emozionante escursione che tutti e dico proprio tutti i villaggi lungo la costa di Marsa Alam fanno è la motorata nel deserto con annesso tramonto alla fine di essa.

Ricordo di essermi molto divertita durante questa escursione, ho cavalcato il mio quad e mi sono imbattuta lungo le dune alte e basse che ho incontrato nel deserto. Prima di fare tutto ciò però mi sono dovuta imbacuccare dalla testa ai piedi per evitare di ustionarmi con la sabbia cocente del deserto.

Il tramonto del deserto è stata la perla finale dell’escursione, un tramonto mozzafiato, un tramonto che vi rimarrà impresso per tutta la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close