TRE CIME DI LAVAREDO: GUIDA PRATICA

Un “superclassico” come direbbe Ernia, il giro delle Tre Cime di Lavaredo è imperdibile se fate una gita sulle Dolomiti. Un vero e proprio paradiso in Terra, il “Paese dei balocchi” per tutti gli appassionati di trekking e montagna.

Le Tre Cime di Lavaredo sono un ‘must’ indiscusso del Sud-Tirol, una tappa fissa per tutti coloro che decidono di trascorrere qualche giorno in zona. Un luogo di rara bellezza, dichiarato Patrimonio dell’Unesco nel 2009.

I tre massicci delle Dolomiti si definiscono storicamente: Cima Grande (2999 m), Cima Ovest (2973 m) e Cima Piccola (2857 m).

Facili di raggiungere e hai tre differenti opzioni:

  • auto
  • autobus
  • a piedi
  • bus navetta, che parte dalla stazione degli autobus di Dobbiaco

COME RAGGIUNGERE LE CIME A PIEDI

Partendo da Misurina c’è una comoda strada che ti condurrà fino al Rifugio Auronzo a 2333 m, il punto di partenza per tutti i sentieri delle Tre Cime di Lavaredo. Impiegherete circa 3 ore di cammino, tenendo presente le varie soste per scattare fotografie e ammirare il meraviglioso panorama circostante.

COSA VI CONSIGLIO IO

Noi ci siamo svegliati all’alba (4.30 a.m.) e ci siamo recati al Rifugio Auronzo in auto. Per arrivare dovrete pagare un pedaggio di € 30,00 che vi permetterà di arrivare in cima e parcheggiare direttamente a 2333 m. Da qui io ho intrapreso il giro ad anello delle Cime che mi ha permesso di ammirarle in tutto il loro splendore da tutte le angolature possibili.

Perché vi consiglio questa opzione?

Poiché la camminata ad anello dura circa 4 ore, senza contare le soste, il pranzo e le tappe fotografiche e panoramiche che vi verrà voglia di fare. Sono fermamente convinta che fare dal Lago di Misurina al Rifugio Auronzo a piedi sia stancante e non ti permetta in un secondo momento di continuare anche con il giro ad anello, facendoti, a mio avviso, perdere le viste più belle della zona.

I TRE RIFUGI

Nel giro ad anello incontrerete tre differenti rifugi:

  • Rifugio Auronzo
  • Rifugio Lavaredo
  • Rifugio Locatelli

Dopo una sosta per il pranzo al Rifugio Locatelli sono ripartita alla volta del Rifugio Auronzo, tappa iniziale e finale del mio trekking alle Tre Cime di Lavaredo.

QUALCHE CONSIGLIO PRATICO

  • Vestirsi a cipolla: la mattina fa freddo (io ho trovato 12°C) e il pomeriggio fa caldo (24°C)
  • Portare uno zaino comodo, ma non troppo pieno e pesante
  • Mettere tassativamente degli scarponcini e abbigliamento comodo, la passeggiata è lunga e a tratti in salita e faticosa
  • Portare dell’acqua, possibilmente una borraccia da riempire ai rifugi
  • Portare il pranzo al sacco, soprattutto in estate i rifugi sono molto affollati (e anche molto costosi: una fetta di crostata, un tè caldo, un cappuccio: € 22,00)
  • Portare un K-Way, vi verrà utile se inizierà a piovere, ma anche se dovesse esserci un po’ di umidità
  • Macchina fotografica? No grazie. Io ho una Canon abbastanza ingombrante che ho evitato di portare poiché troppo pesante per il giro che avrei dovuto compiere

Spero di esservi stata utile e spero che il vostro giro sulle Tre Cime di Lavaredo sia da sogno come il mio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: